Condizionatori Ariston Tiburtina

Questa scheda è stata visualizzata 46 volte

Tra potenza frigorifera, coefficiente di prestazione, livello sonoro o tasso di deumidificazione, i criteri di scelta dei Condizionatori Ariston Tiburtina sono numerosi e importanti Potenza frigorifera adatta al volume da rinfrescare La potenza frigorifera di un climatizzatore si calcola in BTU (British Thermal Unit) e si esprime in watt  Dalla potenza frigorifera dipende la capacità di un climatizzatore di rinfrescare un dato volume Se questa potenza è sottodimensionata, il climatizzatore dovrà essere utilizzato più a lungo per una prestazione ridotta. Al contrario, se sovradimensionata, il climatizzatore consumerà inutilmente più energia La potenza di cui hai bisogno viene stimata sulla base di un bilancio termico che deve tener conto di tutti i dati, tra cui il volume della stanza, ma anche i materiali delle aperture, l’esposizione al sole, l’isolamento termico, il numero di occupanti, ecc Se desideri determinare soltanto la potenza necessaria, ti basti sapere che è richiesta una potenza minima di 100 W  L’indice di efficienza energetica (EER, Energy Efficiency Rating) è il rapporto tra la potenza elettrica consumata e la potenza frigorifera restituita. Maggiore è l’EER, minore è il consumo di energia elettrica per raffreddare la stanza.  Il coefficiente di prestazione (COP) è il rapporto tra la potenza elettrica consumata e la potenza termica restituita, nel caso di una climatizzazione reversibile

Condizionatori Ariston Tiburtina

Maggiore è il COP minore è il consumo di energia elettrica dei Condizionatori Ariston Tiburtina per riscaldare la stanza. L’etichetta energetica suddivide i climatizzatori in 7 classi, da A a G è riservata ai modelli meno energivori e G o D ai modelli che consumano di più Espresso in decibel (dB), il rumore emesso dal climatizzatore rappresenta un altro criterio da considerare, sapendo che Il climatizzatore monoblocco è il più rumoroso, con un livello sonoro compreso tra i 50 e i 70 dB. Ciò può essere fastidioso, in particolare durante le ore notturne, poiché 70 dB corrispondono al livello sonoro di una strada molto trafficata.  Nel caso di un climatizzatore split, l’unità che contiene il compressore è situata all’esterno. Aggiungi a ciò un livello sonoro compreso tra i 45 e i 55 dB e capirai perché è il meno rumoroso di tutti, anche se può forse disturbare i vicini.  Per un sonno tranquillo, scegli un modello con l’opzione silenzio, anche chiamata “silent” o “sleep” Riducendo progressivamente la potenza dell’apparecchio, diminuisce inoltre il rumore che scende sotto ai 20 dB il rumore di una conversazione a bassa voce climatizzatori agiscono anche come il tasso di umidità assorbito varia da modello a modello ed è espresso in litri al giorno (l/g): maggiore è questo tasso, migliore sarà la deumidificazione

 Condizionatori Ariston Tiburtina

Alcuni modelli di Condizionatori Ariston Tiburtina sono dotati di filtri dell’aria per eliminare gli odori (filtro a carboni attivi), i batteri e le polveri (filtro elettrostatico). Le modalità di ventilazione permettono di utilizzare il climatizzatore come semplice senza raffreddamento La modalità ionizzazione utilizza gli ioni negativi per purificare l’aria circostante Il telecomando è un dispositivo molto pratico che ti consente di controllare il climatizzatore a distanza, senza doverti spostare. Per installare correttamente un climatizzatore, le unità interne, e eventualmente l’unità esterna, devono essere posizionate correttamente per offrirti un comfort ottimale Il condizionatore non deve soffiare aria fredda direttamente su di te. La o le unità interne split e murali devono essere fissate il più in alto possibile, senza ostacolare la circolazione dell’aria. Tuttavia, devono restare sufficientemente accessibili per agevolarne la manutenzione.

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*