Eventi Aziendali Tiburtina

Questa scheda è stata visualizzata 23 volte

Perché è importante organizzare Eventi aziendali Tiburtina. obiettivi e vantaggi degli eventi sono un momento di scambio, condivisione e confronto.

Un’occasione per mostrare il volto dell’azienda, per farsi conoscere in prima persona e per entrare in contatto con il territorio in cui si opera. un evento ben progettato è un’esperienza per i partecipanti. e possibilmente un’esperienza memorabile. “uno “spazio narrativo” è un luogo che arricchisce il visitatore, lo trasforma e lo invoglia a tornare perché nell’esperienza di visita trova qualcosa che non solo risponde a ovvie esigenze pratiche ma crea, con ecosistemi mediatici (on line e off-line) un legame di riconoscimento.” (andrea fontana) in altri termini: bisogna cercare di usare l’evento per emozionare in qualche modo chi vi partecipa.

non dovete solo entrare nella testa delle persone, ma anche nel cuore. solo così avete qualche probabilità di essere ricordati. e con un evento si può creare quella connessione  emotiva che genera appartenenza e riconoscimento. si possono organizzare eventi di ogni genere: convegni, fiere, meeting aziendali, presentazioni di libri, aperitivi con ospiti speciali, vernissage, inaugurazioni, e chi più ne ha più ne metta. tutto dipende dagli obiettivi che ci si pone.

un evento, tra le altre cose, può servire a: presentare un prodotto / servizio; offrire formazione specifica agli addetti ai lavori; aprire le porte dell’azienda al pubblico per farsi conoscere;  fare networking;  fornire un report dell’attività svolta fino a quel momento; raccogliere fondi. la lista è pressoché infinita. con quali risultati? gli eventi, come abbiamo accennato, servono essenzialmente a creare dei legami e i risultati possono essere molteplici.

aumento di brand awareness e consapevolezza, miglioramento dell’immagine dell’azienda e del riconoscimento sociale. per un’azienda appena nata e sconosciuta ai più, l’evento può essere una buona occasione per farsi conoscere, per far sapere chi è, perché esiste e cosa può fare per il pubblico a cui si rivolge. per una realtà già avviata, navigata e conosciuta, gli eventi possono servire per consolidare il prestigio e rafforzare la presenza nel settore, puntando ad avere un ritorno di immagine significativo e, perché no, ad aumentare i volumi di vendita.

i vantaggi, insomma, ci sono e possono essere anche notevoli. bisogna “solo” organizzare e promuovere l’evento nel modo migliore.  come organizzare un evento  l’organizzazione di un evento è tanto importante quanto complessa. non si può improvvisare: c’è bisogno di strategia e pianificazione, senza dimenticare che è necessario iniziare a lavorare con lago anticipo. i tempi sono sempre una questione cruciale. se non si ha la certezza di poter dedicare la giusta quantità di tempo all’evento, forse è più saggio posticipare la data per poter curare ogni dettaglio.

per organizzare al meglio un evento ci sono alcuni step fondamentali da seguire, che valgono per qualsiasi situazione. definire gli obiettivi  l’abbiamo già detto nel paragrafo precedente: la definizione degli obiettivi è una condizione preliminare necessaria. definite in modo chiaro e preciso cosa volete ottenere con quell’evento (immagine, fondi, contatti?) perché questo condizionerà tutte le scelte successive.

Budget  un altro fattore che incide su tutto è il budget a disposizione, che va definito prima di procedere con la progettazione, non in corso d’opera. a quanto ammontano le vostre risorse? potete contare su sponsor o finanziamenti pubblici? non dimenticate che nel budget va inclusa anche la comunicazione dell’evento, indispensabile per farlo conoscere al pubblico. Target  per chi è pensato l’evento? a chi vi rivolgete? cosa si aspetta da voi il pubblico? per organizzare un evento di successo è importante considerare le aspettative, i desideri e i bisogni del target a cui vi rivolgete.

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*